è nato a Sulmona il 23 agosto 1927. Presso l'Università degli Studi di Roma "La Sapienza" nel 1952 si è laureato in Medicina e Chirurgia e nel 1970 specializzato in Criminologia Clinica; nel 1978 si è specializzato in Medicina dello Sport presso l'Università di Chieti. Per 40 anni è stato Medico incaricato presso gli Istituti penali di Sulmona. Presso l'Università degli Studi di Chieti è stato Assistente incaricato di Medicina legale, Docente incaricato alla Scuola di Criminologia Clinica e attualmente è Docente incaricato di Medicina Penitenziaria e Criminologia. È stato Vice Presidente Nazionale, Consigliere Nazionale e Regionale AMAPI, attualmente ricopre la carica di Presidente Onorario dell'Associazione Scientifica AMAPI. A Sulmona è stato eletto più volte Consigliere Comunale; ha ricoperto la carica di Assessore ed è stato Sindaco. È Presidente da 30 anni del sottocomitato C.R.I. Sulmona. È autore di numerosi saggi e pubblicazioni; collabora a riviste scientifiche; come coautore ha pubblicato "II sesso nelle carceri italiane" (Feltrinelli, 1970) e "A coltivare girasoli sulla luna" (Tracce, 2000).

Avvocato, dottore di Ricerca in Diritto Amministrativo e specialista in Diritto Amministrativo e Scienza dell'Amministrazione; dottoranda di Ricerca ìn Medicina Legale e Scienze Forensi presso la "Sapienza" Roma. Ha partecipato a numerosi convegni e, corsi di alta formazione nelle materie quali il Diritto Amministrativo, Diritto Penale e Medicina Legale, con particolare riferimento agli aspetti giuridici, etici, medico-legali della responsabilità professionale del medico.

Davide Di Palma, Graduated in Economic and Financial Sciences - PhD student
of Motor Activities in “Science” - curriculum “Organization and Management of
Motor Activities and Sports” (XXIX cycle), at the Department of Motor Sciences
and Wellness at the University of Naples “Parthenope”. Author of several publications
on Italian and international journals, concerning “Sports Management”
and “Social Management”.

SPORT

architetto libero professionista, nonché laureato in Metodi per la valutazione, la previsione e il controllo dei sistemi socioeconomici presso la Facoltà di Scienze Manageriali, Ud’A di Chieti-Pescara.

Analisi dei dati

Elvira D’Amico, nata nel 1983, laureata in Scienze dell’Educazione a Cassino presso la Facoltà di Lettere e Filosofia e in Scienze Pedagogiche a
Roma presso la Facoltà di Scienze della Formazione di Roma Tre, dove ha svolto una ricerca nel campo della Medicina Preventiva, sviluppando i tre
tipi di prevenzione, relativamente ai disturbi alimentari e ai disturbi di personalità.
Attualmente è specializzanda in Scienze della Prevenzione Primaria e Formativo-Forensi in Età Evolutiva e in Adolescenza.

Collabora con un Ente di Formazione, occupandosi di problematiche psico-sociali. 

È docente a contratto di Pedagogia Generale e Sociale al corso di laurea di Logopedia presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia “Giovanni Paolo II” dell’Università Cattolica Sacro Cuore di Campobasso

.Disturbi di personalità

è Dottore di Ricerca in Politiche sociali e sviluppo locale conseguito presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Teramo.

Analisi dei dati

(1981) È originario di Galàtone (LE). Compiuti gli studi filosofico-teologici, presso la Facoltà Teologica dell'Italia Meridionale di Napoli, ha conseguito la licenza in Teologia con specializzazione in Storia della Chiesa presso la Pontificia Università della Santa Croce, vincendo il dottorato di ricerca nelle stesse materie presso il medesimo ateneo nell'Urbe. Ha anche ottenuto il diploma postuniversitario in Archeologia Cristiana presso il Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana in Roma. È cultore di materia presso la cattedra di Storia Sociale dei Media, materia che insegna in un corso seminariale annuale per gli studenti di Scienze della Comunicazione e Beni Culturali dell'Università del Salento (LE). È tra i più autorevoli iconologi italiani.  Direttore della collana Gli argonauti, per le Edizioni Universitarie Romane, è membro di vari comitati scientifici e di redazione, ha pubblicato numerose monografie a carattere storico, artistico e antropologico culturale, oltre a centinaia di articoli apparsi in opere miscellanee e riviste.

A. Di Petta(1964) È neuropsichiatra e psicopatologo di formazione fenomenologica, e stato allievo del compianto prof. Bruno Callieri. Già Direttore dell'U.O. Doppia Diagnosi-Centro Giano ASL NA 2 Nord, è Dirigente Medico presso il SPDC del P.O. "Santa Maria delle Grazie" di Pozzuoli, DSM ASL NA 2 Nord. Referente per Comorbidita psichiatrica dei tossicodipendenti e attivo presso il Carcere femminile di Pozzuoli, socio fondatore della Scuola di Psicoterapia e Fenomenologia Clinica di Firenze e vice presidente della Societa Italiana per la Psicopatologia Fenomenologica, redattore capo della rivista Comprendre, Archive International pour l'Anthropologie et la Psychopathologie Phénoménologiques. Insegna in diverse scuole di specializzazione in psicoterapia ed è autore di numerosi testi.    

ESISTENZA rifIl manicomio466Il mondo sospesoIo e TuNella terra di nessunoFenomenologia psicopatologia e psicoterapiaCopertina Nel nulla esserci di Gilberto di PettaLeila delirio e destino Fenomenologia di un incontroIl paradigma Erlebnis

Giovanni Dotoli

Giovanni DOTOLI, nato il 24 giugno 1942 a Volturino, in provincia di Foggia, è Professore ordinario di Lingua e Letteratura Francese all'Università di Bari Aldo Moro dal 1980 e docente di Francofonia ai Cours de Civilisation Française de la Sorbonne, a Parigi, dal 2012. Dal dicembre 2016 è Professore Emerito dell'Università di Bari Aldo Moro.

È Cavaliere, Ufficiale e Commendatore nell'Ordine delle Palme Accademiche del Governo francese.
Con decreto del 5 maggio 1999, il Presidente della Repubblica francese Jacques Chirac gli ha conferito la "Légion d'Honneur", con il grado di ufficiale, per alti meriti culturali.

Nel 2000 ha ricevuto il Grand Prix de l'Académie Française, per il ruolo svolto nella diffusione della lingua e della cultura francese nel mondo.

Ha fondato e dirige o codirige diverse collane e riviste. È autore di centinaia di libri, saggi e articoli, e curatore di numerosi volumi miscellanei di atti di convegni internazionali, pubblicati in Italia e all'estero.

È specialista del XVI, del XVII, della seconda metà del XIX secolo, dei movimenti d'avanguardia dell'inizio del XX, della francofonia canadese e mediterranea, della cultura popolare, dei dizionari bilingui e monolingui e della poesia contemporanea.

È stato professore invitato all'University of Chicago e all'École Normale Supérieure di Parigi.

È poeta di lingua italiana e di lingua francese. La sua poesia è tradotta in giapponese, francese, inglese, spagnolo, catalano, maltese, albanese, montenegrino, polacco, lituano, slovacco, tedesco, serbo e arabo.

Come poeta ha ricevuto diversi premi, tra cui il Premio Molinello, presieduto da Mario Luzi, il "Prix européen Senghor" e il "Prix Dante" per l'opera completa.

La poetica di Giovanni Dotoli può essere riassunta nella certezza di una responsabilità della poesia oggi, epoca di scienza e di globalizzazione, attraverso il dialogo con la semplicità dell'origine e con le forze essenziali del creato, in una continua ricerca d'amore.

Giovanni Dotoli è uno dei membri più attivi dell'Intuitismo, movimento poetico e artistico fondato in Francia una decina di anni fa da Éric Sivry e Sylvie Biriouk.

Canzoni per ParigiLampi dinfinitoIl TrenoPaneLettere Numeri ColoriLalgérieIl poeta il destinoLe DictionnaireENTRE LITALIE ET LESPAGNEENTRE Ciel et

Jacques François Dussottier okNato a Parigi nel 1937, JACQUES-FRANÇOIS DUSSOTTIER è autore di 25 raccolte poetiche, tradotte in numerose lingue. La sua produzione è stata coronata da prestigiosi riconoscimenti e premi poetici.

Alla sua attività poetica, affianca quella di grafista e fotografo. Animatore di primo piano della vita culturale parigina del nostro tempo, ricopre la carica di presidente del Cenacolo europeo di poesia, arti e letteratura, del Circolo europeo di poesia francofona, del Movimento dei poeti sensualisti europei e, a questo titolo, organizzatore del concorso di poesia erotica «Les Érotides», e vicepresidente della Società dei Poeti francesi.

È inoltre responsabile di una galleria d’arte al Centro culturale Mompezat di Parigi.

 

decosterGiornalista di formazione, CFPJ e IFP, Laurea in Comunicazione sociale, DEA in Sociologia del Diritto e Relazioni sociali all'Università Panthéon-Assas-Paris II, membro dell'Associazione delle Donne Giornaliste, MAGGY DE COSTER è stata per alcuni anni la principale corrispondente del Journal de L’Ariège a Parigi e nella regione dell'Île-de-France. In questo modo ha potuto incontrare e intervistare diverse personalità di spicco in campo nazionale e internazionale, come Danielle Mitterrand, Catherine Trautmann, Javier Perez de Cuellar, ex Segretario Generale delle Nazioni Unite e molti altri.
È stata accolta alla Casa Bianca, al Dipartimento di Stato e all'ONU in veste di visitatrice internazionale all'interno del programma International Visitors.
Ha inoltre collaborato a diversi giornali in Francia, alle Barbados, in Svizzera, in Inghilterra al Financial Times. Lavora attualmente nella pedagogia giornalistica e nel giornalismo culturale.
Dal 2000 ha creato Le Manoir des Poètes, una rivista semestrale a vocazione poetica, culturale e letteraria. È socia della Société des Gens de Lettres, ex socia ed ex membro del Comitato Direttivo della Société des Poètes Français e caporedattrice della sua rivista, L’Agora.
Ha organizzato delle manifestazioni all'interno delle rassegne culturali "Lire en fête", "Le Printemps des Poètes" e "Le Marché de la poésie".
Dal 2006 al 2010, ha organizzato in seno alla Société des Poètes Français un incontro poetico e letterario mensile denominato "Au ren-dez-vous des lecteurs" (conferenze e dibattiti).
Nel 2009 è eletta alla Commissione d'Informazione e di Controllo degli Associati della SOFIA (Società di protezione dei diritti d'autore). Partecipa a conferenze letterarie, organizza ateliers di poesia e racconti.
È membro della Giuria del Premio Calliope, del Premio di Poesia di Maisons-Laffitte e del Premio Internazionale dell'Accademia "Il Convivio" in Italia.
Ha diretto per vari anni atelier di scrittura in partenariato con la città di Montmagny. Ha varie pubblicazioni al suo attivo: poesie, canzoni, romanzi, novelle, saggi sulla stampa, biografie, antologie. Le sue poesie sono tradotte in spagnolo, italiano, catalano, inglese, rumeno e arabo.

In version DE COSTERDolci cinguettiiIl mistero del bosco

è Dottore di Ricerca in Culture, Linguaggi e Politica della Comunicazione, conseguito presso la Facoltà di Scienze della Comunicazione, dell’Università di Teramo.

Analisi dei dati

Rome DeguergueDopo essere cresciuta nel territorio della Saar, vissuto l‟adolescenza in Aquitania, e peregrinato per vent‟anni in Europa, Arabia, Iran e Sta-ti Uniti, ROME DEGUERGUE, di madre tedesco-italiana e di padre france-se, è tornata in Aquitania, per dedicarsi alla scrittura in lingua francese (dovere & potere di memoria, geo-poesia...), alla traduzione, alla critica letteraria e alla creazione di Atelier all’Aria Aperta – Campi di geo-poesia, rivolti ai giovanissimi, dalla scuola primaria all‟università, e a migranti giovani e maturi, insegnando loro la lingua francese, sia in Francia che al di fuori dei confini dell‟Esagono, attraverso l‟Europa, e incoraggiandoli a «imparare a leggere le linee della terra», a vedere il reale, così com‟è, a coltivare una visione aperta multidimensionale, a utilizzare parole migratorie privilegiando una apertura transdisciplina-re per assicurarsi (come girovaghi della terra) – strada facendo dun-que, della vitalità e del futuro della lingua francese, capace di dialogare con le altre lingue del mondo, come cugine di paesaggi, sia interiori che osservati nel «grande fuori» e utili a chiarire la postura serpentina, flessibile e benevola dell‟essere al mondo del vivente e delle cose. Membro dell‟Associazione Regionale degli Universitari d‟Aquitania (ARDUA), della Società degli Amici di Montaigne (SIAM), della Società dei Poeti Francesi (SPF), del P.E.N. Club francese, dell‟Istituto Interna-zionale di GEOPOETICA, socia onoraria dell‟Unione degli Scrittori di Timisoara (Romania), critica letteraria per il CENACOLO EUROPEO FRANCOFONO di Poesia, delle Arti & delle Lettere di Parigi, è inoltre responsabile di una società di consulenze geologiche. La scrittura dinamica – la prosa poetica (la “proesia”) – di Rome De-guergue ha ricevuto numerosi riconoscimenti. Si è confrontata dal 2003 con i generi letterari più disparati: più di trenta titoli fra poesia, geo-poesia, interviste, saggistica, novella, racconto, teatro, comunica-zioni, recensioni e articoli di critica. È stata tradotta in 15 lingue e stu-diata a scuola, nei licei e in molte università europee, nelle quali è og-getto di lavori di ricerca.

Psicologa-psicoterapeuta cognitivo-comportamentale. Diretta collaboratrice della medesima unità con sede in Roma.

Psicologa, conduce ricerche sperimentali che indagano i processi di costruzione dell'identità nell'intero ciclo di vita con particolare attenzione alla prima infanzia e alla terza, quarta e quinta età. Tiene corsi di riabilitazione, di formazione e stage di arte-terapia usando come linguaggio preferenziale quello poetico e narrativo. Insegna Narrazione Terapia e Psicodinamica presso il master triennale in Arti Terapie a orientamento psicofisiologico dell'A.E.P.C.I.I.S. Ha pubblicato numerosi articoli scientifici e divulgativi e libri specialistici che esplorano i rapporti fra rappresentazioni mentali e esperienza corporea traducendo in pratica clinica le riflessioni teoriche.

LIntervento psicofisiologico